UN COMUNICATO DELL’ASSOCIAZIONE “AMICO ALBERO”

Standard
 
 
 
IL PAT
 
Cari AmiciAlberi!
 
Quanta fatica per desiderare semplicemente ciò che è un diritto di tutti: un ambiente sano, libero dal cemento, ampi spazi verdi accessibili, acque pulite.
 
Però c’è chi le sta studiando tutte per andare incontro a chi porta solo una manciata di danari, che poi andranno sparsi tra pochissime mani, salvo non essere forieri, invece, di grandi disgrazie.
 
Noi continuiamo a chiedereci con quale faccia tosta, con quale assoluta mancanza di vergogna, ci sia chi ancora propone aeroporti, centri commerciali, case, alberghi, alveari che svettano nel cielo, ma che fanno ombra alla città sottostante, chi attua la distruzione sistematica e chirurgica di ogni angolo di verde rimasto. Ma cosa devono dimostrare costori?
 
Basta, questo stato di sudditanza deve finire, la Città inizia a dare segni di risveglio; succede di vedere anche che chi la pensa in modo totalmente diverso per altre cose, in questa invece si avvicina, e molto, a magari porta con se anche delle proposte sensate.
 
Sul Quadrante di Tessera bisogna fare….quadrato!
 
Ieri, per il consiglio comunale in Municipio, i giornali annunciavano scintille.
 
Ma chi se le aspettava, è rimasto deluso. I cittadini, i coordinatori, i sapienti studiosi che da due anni stanno lavorando per il bene della Città contro chi invece sta lavorando per questo malefico PAT, hanno saputo dire, davanti agli amministratori, come stanno realmente le cose.
 
Ma tutto è stato detto con la massima pacatezza, con grande signorilità. Chi ha parlato, volava alto, ben al di sopra di alcune teste che pretendono di governarci e di tiraneggiare, in cambio di cosa, poi, non si sa! Ah! poveri principini mancati!
 
Invece sta crescendo giorno dopo giorno il consenso della cittadinanza, contro queste follie.
 
C’è anche chi sta digiunando da ben 16 giorni, seguito da moltissimi altri cittadini, ecco i filmati del 15 e 16 gennaio 2012:
 
 
 
Speriamo che tutto questo serva, e che vinca l’intelligenza e la lungimiranza !
 
 
FORTE MARGHERA
 
Anche su questo fronte i cittadini pretendono di essere ascoltati. Il futuro del Forte, contro ogni velleità cementificatrice ed affaristica che vorrebbe metterci sopra le manacce deve essere deciso dai cittadini
 
Ed ecco allora che con grande fatica, senza le risorse che gli altri anno ma con il semplice autofinanziamento, abbiamo il piacere di annunciare il seguente 

COMUNICATO STAMPA: 

Il

Gruppo di lavoro per Forte Marghera 

con il patrocinio del Comune di Venezia e della Municipalità di Mestre-Carpenedo,

in collaborazione con il Corso post-lauream Azione locale partecipata e sviluppo urbano sostenibile dell’Università IUAV di Venezia 

INFORMA 

che giovedì 19 gennaio 2012 alle ore 16.00 nell’Aula Magna del Liceo Ginnasio “Raimondo Franchetti” di Mestre verrà presentato agli organi di informazione il suo programma di lavoro, che prevede per domenica 5 febbraio una giornata di progettazione partecipata con la tecnica dell’OST – Open Space Technology – finalizzata alla raccolta di idee e alla definizione di linee guida condivise per la fruizione e il futuro utilizzo di Forte Marghera.

La giornata sarà aperta a tutta la cittadinanza che vorrà intervenire e chiunque potrà proporre un tavolo di discussione, le cui conclusioni confluiranno nella costruzione finale delle linee guida.

Interverranno alla conferenza stampa

  • per il Liceo Franchetti: il Dirigente Scolastico prof. Roberto Gaudio, il presidente del Consiglio d’Istituto arch. Giovanni Leone, il prof. Umberto Daniele;
  • per il Gruppo di lavoro per Forte Marghera: il prof. Sergio Pratali Maffei, l’arch. Stefano Giorgetti, la prof. Alessandra Marin;
  • per il Comune di Venezia: gli Assessori prof. Gianfranco Bettin, dott. Andrea Ferrazzi e prof. Pier Francesco Ghetti;
  • per la Municipalità di Mestre Carpenedo: il Presidente dott. Massimo Venturini;
  • per il Centro Studi Storici di Mestre: il Presidente prof. Roberto Stevanato;
  • per Italia Nostra: il Consigliere del Direttivo arch. Cristiano Gasparetto.

A seguire, alle ore 17.00, l’iniziativa verrà presentata ai docenti e agli studenti delle Scuole Secondarie Superiori del Comune di Venezia, che verranno coinvolte nel processo di progettazione partecipata, promosso e interamente autofinanziato dal Gruppo di lavoro per Forte Marghera.

Si ricorda che il Gruppo è stato costituito da persone che non hanno interessi economici sul Forte e che hanno da tempo avviato un percorso decisionale partecipato sul futuro di quell’area, coinvolgendo già centinaia di altri cittadini nelle loro attività.

L’obiettivo è quello di definire delle linee guida e un progetto di fattibilità per il Forte in tempi compatibili con quelli indicati dalla stessa Amministrazione Comunale.

Il Gruppo formalizzerà quindi le linee guida che emergeranno dall’OST del 5 febbraio, dopo la loro verifica di fattibilità – sviluppata nei successivi tavoli tecnici aperti – in un incontro pubblico con il Consiglio Comunale previsto entro il mese di marzo.

Ciao a tutti!!!
 
Associazione AmicoAlbero – via Col Moschin,20 – Mestre
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...