IL VOLO DEL COLOMBINO E I LIDIOTI

Standard

 

 

 

 

 

 

 

……………………………………………………………………………………

 

Sconcertanti dichiarazioni di Massimo Cacciari sul Gazzettino del 15 febbraio scorso:

«Meno male che è stato nominato un commissario come Spaziante, altrimenti il “progetto Lido” non sarebbe mai partito».

L’ex sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, spezza una lancia in favore della riconferma del commissario Vincenzo Spaziante. Fu proprio Cacciari a chiederne l’ampliamento dei poteri.

«Come ho spiegato milioni di volte il motivo era estremamente semplice e logico – argomenta il filosofo – la realizzazione del nuovo Palacinema non era un tassello unico, ma parte di un quadro più ampio, denominato “progetto Lido”. Non occorreva solo realizzare il nuovo Palazzo, ma anche riqualificare l’ospitalità alberghiera, rimettere mano alla viabilità, sistemare dei veri e propri “buchi neri”. Altrimenti un Palazzo da so…lo non stava in piedi e non avrebbe certo rilanciato il Lido. Ecco perchè il commissario, per il cui impegno va ringraziato, ha allargato le sue funzioni».

Oggi però, al posto dell’opera, a anni di distanza, in lungomare Marconi c’è solo una voragine.

«Come vanno le cose oggi non lo so – insiste Cacciari – e non me ne frega niente. Ho scelto di non fare più il sindaco, proprio per non occuparmi più di questi problemi. Quello che so è che fino a quando c’ero io per il nuovo Palacinema c’era un buon progetto e le cose stavano andando avanti. Il resto non mi riguarda più. Chi critica il ruolo del commissario non capisce nulla. D’altra parte gli ambientalisti si sono mobilitati anche per fermare l’intervento al Parco delle Rose, che, intanto, così com’è oggi è una topaia».
Cacciari non si sbilancia sull’esito futuro del progetto Lido.

«Il problema sono le solite lamentazioni degli abitanti – conclude Massimo Cacciari – che non sono lidensi ma lidioti. Ho smesso di fare il sindaco proprio perchè non ne voglio sapere più nulla. Si arrangino. Vivono nel più bel posto del mondo, e ne parlano come se stessero su una località bombardata e di frontiera».”

Annunci

»

  1. Pingback: IL VOLO DELL’ANGELO NECESSARIO E IL CARNEVALE DI FANO « CAZZEGGI LETTERARI

  2. Bé non avrei ma detto che un uomo cosi colto riesca dire simili cose.
    Ho sempre apprezzato il lavoro di Cacciari e mi spiace dovermi ricredere.
    Che dire….attendo le scuse e concetti piu costruttivi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...