IL COMITATO NO GRANDI NAVI CITATO IN GIUDIZIO?

Standard

(Sandro Trevisanato)

Leggiamo sul Gazzettino di oggi (“Crociere, pronti ad andare in Tribunale”, pag. IV) che il presidente della Venezia Terminal Passeggeri, Sandro Trevisanato, sottoporrà all’assemblea dei soci la valutazione se citare in giudizio il Comitato No Grandi Navi per risarcimento danni. Ebbene, se esprimere civilmente opinioni e timori è un reato, Trevisanato ci citi. Prima di noi, però, Trevisanato citi il sindaco, Giorgio Orsoni, che a dicembre aveva proposto di spostare il terminal croceristico a Porto Marghera per i rischi connessi al passaggio delle grandi navi in Bacino di San Marco; poi citi ancora il sindaco e il presidente dell’Autorità Portuale, Paolo Costa, per l’accordo del 14 dicembre 2011 che sanciva la necessità di ridurre o azzerare il passaggio delle stesse navi in Bacino attraverso un diverso percorso in laguna; poi citi ancora il presidente dell’Autorità Portuale per la lettera del 18 dicembre 2011 al ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, con la quale sono stati proposti lo scavo del Canale Contorta Sant’Angelo per evitare o ridurre il passaggio delle grandi navi in Bacino e addirittura la creazione di un porto passeggeri in mare a Pellestrina in un’area di cantiere del Mose; infine citi lo stesso ministro Clini e il ministro delle Infrastrutture, Corrado Passera, per il decreto congiunto che vieta il passaggio davanti a San Marco delle navi di stazza superiore alle 40 mila tonnellate. Se, infatti, alcune manifestazioni pubbliche del Comitato hanno così spaventato le compagnie di crociera americane da creare danni documentabili alla Vtp, benchè come conferma lo stesso Trevisanato almeno la Costa Crociere non abbia dato alcuna disdetta, certamente le stesse compagnie si saranno spaventate assai di più per gli atti amministrativi e le dichiarazioni pubbliche delle Autorità italiane a tutti i livelli, fondati almeno su di una parte delle nostre stesse preoccupazioni. Cosa dice il Comitato No Grandi Navi? Che le navi inquinano (e crediamo sia incontrovertibile) e che i loro fumi possono procurare danni alla salute, che nulla si sa dei probabili effetti idrodinamici e sulla morfologia lagunare, che sono soggette a incidenti e che il loro passaggio in Bacino San Marco è un rischioso azzardo. E il Comitato afferma che il carico di visitatori connesso al crocerismo è la goccia che fa traboccare il vaso di un turismo ormai oltre il livello di guardia. Siamo i soli a pensarla così? Sono questi i reati che ci contesta Trevisanato? Il Comitato, dunque, chiede l’estromissione dalla laguna di quelle navi che saranno dichiarate incompatibili col complessivo benessere della città e col recupero morfologico della laguna e a tal fine ha proposto attraverso due emendamenti, uno al Piano di assetto del Territorio (citerà Trevisanato anche la giunta e il consiglio comunale?) e l’altro alla legge speciale per Venezia in discussione in Parlamento, studi autorevoli e soprattutto non di parte come quelli fino ad oggi commissionati dall’Autorià Portuale. Se davvero andremo a giudizio sarà l’occasione giusta per avere tali studi, attraverso i periti che certamente il Giudice vorrà nominare. Esisteranno navi incompatibili con la città e con la laguna, oppure per Trevisanato tali navi non esistono e qualsiasi cosa venga varata da oggi in poi, come la Msc Divina da 333 metri di lunghezza e 137 mila tonnellate di stazza, ha diritto di entrare in laguna e passare a 200 metri da Palazzo Ducale, a prescindere da quanto il suo passaggio sia monetizzato?

Silvio Testa Portavoce del Comitato No Grandi Navi – Laguna Bene Comune

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...