CONTRO LA DEVASTAZIONE DI VENEZIA

Standard

Annunci

»

  1. Ormai Venezia è una casba e dobbiamo ringraziare lo Stato Italiano per come è ridotta. L’unica nostra speranza è che diventi al più presto una Città Stato o meglio ancora restaurata Venezia Capitale.

  2. Il problema vero è individuare amministratori degni di Venezia e disposti a tutelarla ad ogni costo, del tutto incuranti delle simpatie o antipatie di certe lobbies…

  3. …Quello che realmente vorreste è la casa di riposo “Città di Venezia”. …E ci sono “lobbies” interessate anche a questo, naturalmente.

    Per fortuna la città non è esclusivamente patrimonio dei veneziani e dei “soliti noti” che di volta in volta cercano visibilità approfittando di questa insulsa battaglia per il “NO” a tutto.

    Tutti i cittadini del mondo hanno diritto di visitarla, che arrivino dal ponte o che arrivino dal mare.

    Se questo non vi va bene fatevi ricoverare in Barbaria dee Tole.

    Mauro – Venezia

  4. Sarò anche “de coccio” ma sinceramente a me sembra che i residenti di Venezia dicano ESCLUSIVAMENTE “no” a tutto.
    Fra i molti vostri “NO” penso, ad esempio al Palais Lumiere, che non doveva nemmeno essere costruito in centro storico ma in mezzo al degrado di Marghera, dove girano solo prostitute e spacciatori…
    Avrebbe creato migliaia di nuovi posti di lavoro (pagati dai privati) e dato nuova linfa alle vetrerie di Murano…
    Avete detto NO perfino a quello… Perchè “rovinava lo skyline…”
    …Rovinava la splendida vista di cisterne e torri del cracking? …E poi gli idioti saremmo noi…
    Povera Venezia, se questi si arrogano di essere quelli che ti difendono, sei proprio in brutte mani.

  5. Ho letto. La soluzione prospettata da Lucio Angelini è un’idea suggestiva ma difficilmente realizzabile se pensiamo alla congiuntura economica che stiamo attraversando e agli investimenti che sarebbero necessari. Certo a nessuno è vietato di sognare, ma realisticamente la trovo un’utopia. Non abbiamo permesso a Cardin di fare la sua torre CON I SUOI SOLDI, e vorremmo creare una seconda Venezia al posto delle fabbriche di Marghera, che sono patrimonio dell’Unesco, degli spacciatori e delle prostitute? Ma vogliamo proprio far ridere i polli?
    Delle volte, veramente, mi sembra di leggere messaggi scritti da dodicenni e tratti dai temi di italiano delle medie. E’ proprio vero che invecchiando si ritorna bambini.
    Un’altra cosa: nessuno di quelli che sono contro le navi crociera ci vuole dire qual’è, o qual’è stato (con sincerità) il proprio lavoro.

  6. …Certo che il maturo (?!?) signore del video messaggio, con dietro la bandiera delle brig… ops, dei “civili” no navi, è proprio patetico. Gli manca solo il quotidiano con la data in evidenza.
    Almeno si fosse imparato a memoria il messaggio invece di leggerlo, avrebbe dato un’altra impressione. Quando si invecchia si torna bambini…
    Ma ho la sensazione che per i veneziani questa cosa sia anche più invalidante rispetto a quelli che non vivono a Venezia…
    Sarà forse la citta che rimbecillisce le persone… O saranno i turisti?

  7. Ok, ma si deve anche tenere conto dei professori e studiosi che non sono proprio d’accordo con queste convinzioni. O quelli sono professori che mentono?
    …Buona la pasta e fagioli… E anche solo la zuppa come la preparava mia madre, e io ci mettevo dentro la polenta del giorno prima… Bei tempi… Quando quelli come voi, non essendoci le navi crociera, se la prendevano, più intelligentemente, con tutte le barche a motore che imperversavano per la città, esattamente come continuano a fare anche adesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...